Realizzazione infissi | Torino, TO | Fabbrica Serramenti La Rosa Cucina: quali finestre scegliere?

Cucina: quali finestre scegliere?

  • Categoria dell'articolo:Finestre

Dopo aver approfondito i diversi ambienti della casa e le singole peculiarità, come le finestre per mansarde o quelle più adatte per il bagno, oggi affrontiamo l’argomento della cucina. Il centro della casa, fulcro e luogo conviviale per eccellenza di ogni abitazione, necessita di un’attenzione particolare nel momento in cui si compie la scelta del giusto serramento.
Come sempre mettiamo a disposizione la nostra esperienza per guidarvi alla ricerca del prodotto perfetto a seconda delle necessità.

Cosa ci viene in mente quando pensiamo ad uno spazio principalmente diurno e centrale rispetto al resto della casa? Sicuramente luminosità, per garantire l’ingresso di luce naturale, ma anche possibilità di arieggiare in modo efficiente lo spazio, soprattutto se pensiamo agli odori e ai vapori che si possono venire a creare mentre si cucina. E poi ci sono i dettagli, che ormai si sa, non sono da sottovalutare e rendono armonioso il risultato finale. Di seguito illustriamo tutto quello che c’è da sapere quando si è alla ricerca della finestra ideale per la cucina. 

Finestra in cucina: un elemento imprescindibile

Se nell’introduzione abbiamo fatto riferimento a cucine abitabili e da sfruttare per i momenti in compagnia, esistono però anche delle case in cui questa stanza è soltanto un piccolo vano, chiuso o ricavato all’interno di un’altra stanza, accompagnato quindi da una sala da pranzo.

Anche e soprattutto in questo caso, la finestra della cucina diventa centrale per la funzionalità di questa stanza, che per tenere lontane concentrazioni di vapori fastidiose e anche insalubri, deve poter contare su un efficiente ricircolo di aria. Analogamente, nel caso di un open space, per evitare il propagarsi degli odori della cucina in uno spazio troppo ampio, è bene avere la possibilità di arieggiare a sufficienza.

Realizzazione infissi | Torino, TO | Fabbrica Serramenti La Rosa Cucina: quali finestre scegliere?

Oltre all’aspetto della luminosità a cui abbiamo accennato sopra, c’è poi un’ultima componente da tenere in considerazione -qui come in altre stanze d’altronde-: l’isolamento acustico. Per garantire il comfort abitativo, soprattutto se si tratta di una cucina abitabile, è importante poter lasciare fuori i rumori esterni della città. 

Finestra in cucina: anche estetica

Torniamo a concentrarci sul fatto che la cucina è il centro della casa. Per questo motivo è importante che la finestra, così come gli altri elementi di arredo, siano scelti seguendo uno stile coordinato. Quali sono quindi gli aspetti da considerare per questa specifica finestra? 

Realizzazione infissi | Torino, TO | Fabbrica Serramenti La Rosa Cucina: quali finestre scegliere?

Può addirittura diventare il fulcro della stanza se studiata attraverso una corretta progettazione. In che modo? Se lo spazio e la struttura della casa lo permettono, un’idea originale e di grande effetto visivo, è quella di posizionare gli arredi della cucina in prossimità della finestra, ad esempio con il lavello che affaccia verso l’esterno. In questo caso sarà bene dotarsi di un’apertura a vasistas, per non rendere questo elemento invadente.

In alternativa, posizionando il nostro infisso non in prossimità di angolo cottura e altre componenti, nel caso in cui si disponga di un davanzale spazioso, è possibile decorare questo angolo ad esempio con delle piante. Godendo di una buona luce naturale avremo il nostro angolino verde e un’atmosfera piacevole. 

Tipologie di apertura

Realizzazione infissi | Torino, TO | Fabbrica Serramenti La Rosa Cucina: quali finestre scegliere?  In cucina, come in altri ambienti della casa, a determinare la tipologia di apertura ideale è lo spazio a disposizione. Vi ricordiamo quindi quali possibilità ci sono a disposizione:

  • Anta a vasistas: accennata poco fa, è l’ideale per un giusto equilibrio tra spazio di apertura ridotto e ricambio d’aria sufficiente.
  • A libro: il vetro appare porzionato in moduli di dimensioni ridotte, per avere la massima superficie di apertura possibile con il minimo dello spazio.
  • A battente: la migliore in termini di aerazione, ma la metratura richiesta in questo caso è superiore alle opzioni precedenti.
  • Scorrevole: non interferisce con gli elementi circostanti, garantendo un’ottima apertura.

Finestre per la cucina: i materiali

Infine, un altro aspetto che non abbiamo considerato ma che risulta importante nel momento della scelta è quello dei materiali. OccorreRealizzazione infissi | Torino, TO | Fabbrica Serramenti La Rosa Cucina: quali finestre scegliere?  valutare le esigenze e anche i requisiti, ad esempio la durevolezza nel tempo e la facilità di manutenzione, soprattutto per una stanza di frequente passaggio.

A questo scopo il pvc può essere vantaggioso soprattutto per quanto riguarda questo ultimo fattore. Anche i telai in legno o alluminio -oppure misti in legno-alluminio- presentano dei pregi, se si pensa alla loro capacità di isolamento contro l’umidità e quindi prevenendo antiestetiche macchie. In quanto alle finiture, sarà poi il gusto personale a guidare verso la tipologia di superficie, lucida o opaca, ed eventuali colorazioni o texture.

Per la tua finestra per cucina ideale contatta Fabbrica Serramenti! Ti guideremo nella scelta del prodotto adatto alla tua cucina luminosa, accogliente e integrata con lo stile della casa intera.